• Blog
  • news

    Da TWS

    date 10-02-2015

    Le Regole Incoterms®

    una risorsa essenziale per redigere contratti di compravendita trasparenti

    Dal 1936, il marchio Incoterms® copre una serie di Regole che assicurano chiarezza e qualità nella redazione dei contratti tra i diversi operatori coinvolti nelle compravendite nazionali e internazionali. L'ultima edizione delle Regole Incoterms® è entrata in vigore il 1° gennaio 2011. Frutto del lavoro di un gruppo di specialisti riunitisi su iniziativa della Camera di Commercio Internazionale (ICC), le Regole Incoterms® sono divenute uno standard di riferimento globale per la loro chiarezza e funzionalità. Esse identificano infatti in modo univoco tutti i possibili operatori e passaggi di una compravendita (mittente, dogana, porto o aeroporto di imbarco, frontiera, mezzo di trasporto, infrastrutture, dogana, destinatario), e individuano puntualmente per ogni fase i costi a carico dei singoli soggetti della catena del valore. Le sei edizioni sinora pubblicate delle Regole Incoterms®hanno via via recepito le trasformazioni del mercato e le esigenze degli operatori a livello internazionale, grazie al contributo di esperti di diritto commerciale e consulenti della Camera di Commercio internazionale. Consapevole dell'importanza delle Regole Incoterms®, l'ICC ha autorizzato la loro traduzione in 31 lingue da parte dei suoi Comitati Nazionali, e propone un corso online di 6 ore per conoscerle ed applicarle correttamente.   Per saperne di più: http://www.iccwbo.org/products-and-services/trade-facilitation/incoterms-2010/incoterms-online-training/
    Show more >>
    Da TWS

    date 05-02-2018

    INTERCONTINENTAL GT CHALLENGE - BATHRUST

    SUBITO A PODIO RAFFAELE MARCIELLO ALLA PRIMA APPARIZIONE 2018: FANTASTICA SECONDA POSIZIONE ALLA 12H DI BATHRUST

    A rompere l’intervallo invernale di Raffaele Marciello è arrivata con breve preavviso la chiamata dalla factory Mercedes-AMG che ha richiesto la presenza di Raffaele come proprio portacolori in occasione della 12H di Bathrust al fine di accumulare punti come costruttore nel campionato Intercontinental GT Challenge. La serie Intercontinental GT include la 12H di Bathrust, la 24H di Spa-Francorchamps, la 10H di Suzuka e la 8H di Laguna Seca. La prima trasferta di Marciello è stata dunque oltre oceano ed ha visto l’arrivo in terra Australiana già il Martedì prima della competizione al fine di adattarsi al meglio alle dieci ore di fuso orario che separano dall’Europa. Marciello ha completato l’equipaggio PRO del Team SunEnergy1 che ha schierato la Mercedes-AMG GT3 numero 75 assieme al francese Tristan Vautier, al gentleman Australiano Kenny Habul ed al forte Jamie Whincup, pilota di casa vincitore lo scorso della medesima competizione. Il tortuoso circuito Australiano era ovviamente una novità per il forte pilota Ticinese che sin dal primo turno di prove libere del Venerdì non ha faticato ad adattarsi ai muretti del saliscendi di Mount Panorama. Nel corso di tutte le prove libere, distribuite su più sessioni, Marciello non ha mai utilizzato gomma nuova, risultando comunque il più veloce del quartetto di piloti della vettura 75. Sin dalle prime sessioni è emerso uno svantaggio da parte delle vetture di Stoccarda nei confronti della concorrenza con un BOP (Balance of Performance) nettamente sfavorevole in termini di potenza e velocità massima. Senza perdersi d’animo Marciello ha lavorato duramente con gli ingegneri AMG per trovare il miglior set-up della vettura che è stato poi utilizzato nella giornata di Sabato. La prima sessione di qualificazione del Sabato ha visto subito alla guida Marciello che ha impressionato per i tempi segnati: pilota in assoluto più veloce per la casa di Stoccarda con un distacco di oltre 1.5s rispetto ai piloti concorrenti con la medesima vettura. Tutto ciò però non è bastato per battere laconcorrenza degli altri marchi che sono risultati nettamente più veloci: nessuna Mercedes-AMG nelle prime tredici vetture. L’ultima sessione di qualificazione, guidata dall’Australiano Whincup, non ha fatto altro che confermare quanto mostrato da Marciello: nonostante la gomma nuova e il serbatoio scarico, la Mercedes-AMG GT3 numero 75 non è riuscita ad andare oltre alla sedicesima posizione con l’intera concorrenza che l’ha preceduta in griglia. Domenica mattina all’alba, il semaforo verde è scattato con al volante Tristan Vautier che ha condotto in modo regolare nella prima ora di gara. A partire dalla seconda ora, la gara si è messa in salita per la vettura di Marciello: con al volante il gentleman Habul è sfilata sino alla ultima posizione a causa di alcuni pit-stop forzati nell’intervallo di poco tempo: da una leggera toccata ad un muretto ad un errore nel sistema di alimentazione si è stati costretti a rallentare la propria corsa al podio. Senza perdersi d’animo, l’equipaggio della Mercedes AMG-GT3 non si è mai arreso sino a risalire passo a passo in classifica. Quando è arrivato il turno di guida di Marciello, la sua condotta è stata pressochè perfetta, incatenando una serie di giri veloci e riuscendo a frenare l’avanzata delle BMW ed Audi molto più veloci nei rettilinei. Al termine della prima ora di guida, Marciello è riuscito a portare il proprio equipaggio sino alla terza posizione, piazzamento poi mantenuto dai compagni Vautier e Whincup. A circa quattro ore dal termine, Marciello è risalito in auto e giro dopo giro, senza sbavature e con un passo impressionante, è riuscito ad agguantare la prima posizione assoluta. A circa due ore dal termine, sempre in testa alla corsa, il volante è passato nelle mani di Whincup ma, un errore durante il pit-stop ha costretto la Mercedes numero 75 a continuare la propria corsa senza cambiare gli pneumatici anteriori, dovendo successivamente rientrare con una sosta extra per ovviare all’inconveniente. Perdendo così la testa della corsa, l’equipaggio della vettura 75 si è così ritrovato in seconda posizione amministrando la gara sino agli ultimi minuti di gara quando una bandiera rossa ha provocato l’interruzione ed il termine definitivo della corsa. Nonostante la vittoria fosse realmente a portata di mano sino a due ore dal termine, non si poteva assolutamente richiedere un migliore inizio d’anno per Marciello che ha ottenuto questo importante podio in una della più importanti gare Endurance al mondo. I motori resteranno spenti sino a Marzo, quando inizieranno i test per il campionato Blancpain Sprint ed Endurance Series.
    Show more >>
    Da TWS

    date 12-12-2017

    GRANDE RICONOSCIMENTO PER MARCIELLO DA PARTE DI AUTOSPORT: INSERITO TRA I MIGLIORI 50 PILOTI DEL 2017

    AUTOSPORT TOP 50 DRIVERS 2017

    E’ stata pubblicata qualche giorno fa, da parte dell’autorevole testata Autosport, l’usuale lista dei 50 migliori piloti al mondo per la stagione 2017. Con grande soddisfazione troviamo, al quarantottesimo posto, anche Raffaele Marciello, uno dei pochissimi piloti gran turismo presenti in classifica. Nella classifica di Autosport sono solitamente inseriti i piloti di Formula 1 e delle categorie di monoposto inferiori e, raramente, vengono inseriti piloti che gareggiano nel panorama GT; Marciello è stato tra i pochi ad essere considerato nella celebre classificazione a seguito degli ottimi risultati conseguiti nel corso della stagione 2017 alla guida della Mercedes AMG GT3, in particolar modo durante la 24H di Spa, dove ricordiamo Raffaele ha guidato per ben quattordici ore, mantenendo un passo gara inavvicinabile. Oltre a ciò, a fine anno, è arrivata la ciliegina sulla torta con l’invito a prendere parte alla FIA GT World Cup a Macao per conto di Mercedes-AMG ed i giornalisti Inglesi non si sono fatti sfuggire l’occasione di inserire il forte pilota Ticinese nella loro lista. In questi giorni Marciello ha anche ritirato un altro importante premio: a Stoccarda infatti, storica sede del marchio Mercedes-AMG, è stato premiato tra i migliori piloti che hanno guidato per il marchio tedesco nel corso della stagione appena terminata. Nell’attesa di svelarvi i programmi per il 2018, Raffaele Marciello è lieto di porre i migliori auguri di Natale e di un felice e vincente nuovo anno.
    Show more >>
    Da TWS

    date 02-11-2017

    Pole position e podio alle 4H di ZHUHAI

    E’ stata una settimana molto intensa quella appena terminata per Raffaele Marciello. Martedì 24 Ottobre è stato infatti chiamato da Mercedes-AMG per prendere parte al test DTM organizzato presso il circuito del Lausitzring dove ha potuto provare, per la seconda volta, la Mercedes C63AMG DTM. Sì è trattato di un test molto impegnativo, iniziato in condizioni di bagnato e terminato poi nel pomeriggio con l’asciutto. Il feedback del team Mercedes a seguito del test di Raffaele è stato molto positivo: il forte pilota Ticinese si è immediatamente adattato alla nuova vettura raggiungendo le top performances della nuova auto e portando a termine numerose prove richieste dalla squadra per analizzare diversi set-up. Il tempo di scendere dalla vettura DTM che Raffaele è partito immediatamente per l’aeroporto di Berlino, destinazione: Zhuhai, Cina. Marciello è stato chiamato da AMG per prendere parte alla prima gara del campionato Asian Le Mans Series, la quattro ore di Zhuhai, in qualità di factory-driver per il team AAI Motorsport. In questa occasione Raffaele ha condiviso il sedile della Mercedes AMG GT3 con il pilota amatore Cinese Yam Lu ed il pilota inglese Ollie Millroy. Arrivato in Cina dopo un lungo viaggio, Marciello ha immediatamente iniziato a lavorare con il Team portando la propria esperienza con questa vettura che ormai conosce molto bene. Molto preziose sono state le sue indicazioni al pilota amatore Cinese Yam Lu, nuovo a questa vettura, che ha con piacere ed attenzione ascoltato Raffaele in tutti i consigli ricevuti. Il lungo week-end di gara ha visto tre sessioni di prove libere dove la Mercedes AMG GT3 numero 90 si è sempre classificata tra la prima e la seconda posizione. Nel corso delle prove di qualificazione, Marciello ha fatto segnare il miglior tempo ottenendo la pole position davanti alla rapida BMW, molto veloce sui rettilinei del circuito Cinese caratterizzato dalla presenza di poche curve impegnative. La gara endurance di quattro ore, ha visto al
    volante durante la prima ora di gara Marciello che nelle fasi di partenza ha rimediato un drive through molto discutibile che lo ha fatto scendere siano alla terza posizione di classe GT. Dopo aver scontato la penalità, Raffaele ha inanellato una serie di giri veloci che lo hanno riportato in testa alla classe sino a terminare il proprio stint con ben un minuto e mezzo di vantaggio sul diretto avversario, la BMW M6 GT3 in seconda posizione. La seconda ora di gara è stata guidata dal Cinese Yam Lu che, pur non velocissimo, ha condotto in maniera pulita e regolare. La terza ora di gara ha poi visto al volante l’Inglese Ollie Millroy che ha iniziato ad accusare alcuni problemi all’impianto frenante che lo hanno rallentato sino a riconsegnare la vettura a Marciello con soli due secondi di vantaggio sul secondo classificato: tutto il vantaggio accumulato da Raffaele nel primo stint è così sfumato e si è dovuti ripartire da zero. Nel corso dell’ultimo stint di gara Marciello ha fatto il possibile per mantenere un buon ritmo ma effettivamente il problema in frenata è andato aumentando impedendogli di mantenere un passo elevato e terminando così la gara in seconda posizione. Al termine della gara, dopo analisi del team AAI, si è venuti a conoscenza che le pastiglie dell’impianto frenante erano di un compound errato, essendosi totalmente consumate nel corso della terza ora, compromettendo in pieno la gara. Termina dunque con un piacevole podio questa settimana molto intensa per Marciello che rivedremo al volante dal 16 al 19 Novembre nella FIA GT World Cup di Macau come portacolori Mercedes-AMG.
    Show more >>
    Da TWS

    date 27-10-2017

    Season Review 2017

    150 Fans incontrano Raffaele Marciello

    Sì è tenuta lo scorso Martedì 17 Ottobre presso la concessionaria Mercedes-AMG Winteler di Giubiasco la festa di fine anno di Raffaele Marciello. La serata, iniziata alle 19:30, ha visto ben centocinquanta invitati che hanno potuto ammirare da vicino la Mercedes AMG GT3 numero 90 utilizzata durante questa stagione dal forte pilota Ticinese. Nel corso della serata, grazie alla gentile concessione della famiglia Winteler, gli ospiti hanno anche avuto la possibilità di provare alcune tra le auto più performanti della gamma AMG tra cui la nuova Coupè AMG GT, la Classe E63AMG, la classe C63s AMG Coupè e la GLA 45AMG; il sorriso degli invitati al ritorno dai loro test drive testimoniava in pieno le emozioni e la soddisfazione provata alla guida dei bolidi di Affalterbach. L’organizzazione della serata è stata perfettamente gestita dalla società EMME di Bioggio che ha curato in ogni dettaglio la location ed ha messo a disposizione un grande video schermo dove si è potuto ammirare un interessante video riassuntivo della stagione appena conclusa da Raffaele nel Blancpain GT Series. Non si tratta in realtà di una totale chiusura dei programmi di Marciello perché gli impegni di Raffaele saranno molto serrati nelle prossime settimane: il prossimo week-end correrà a Zhuhai, in Cina, in occasione della prima tappa dell’Asian Le Mans Series su richiesta di Mercedes-AMG e dal 16 al 19 Novembre sarà impegnato nell’appuntamento più importante dell’anno: il FIA GT World Cup di Macau. In questa occasione, sulle strette strade del circuito cittadino Asiatico dove Raffaele ha già corso con la Formula 3 conquistando la pole position e lottando per la vittoria, Marciello rappresenterà il marchio di Affalterbach assieme ad altri tre piloti, tentando il tutto per tutto in una di quelle che sarà la gara più entusiasmante e “pazza” dell’anno. Raffaele Marciello coglie l’occasione dunque di ringraziare uno ad uno tutti i suoi sponsor ed i suoi sostenitori che hanno reso possibile questa stagione ricca di soddisfazioni, puntando sempre più in alto per un glorioso futuro.

    Galleria
    http://www.raffaelemarciello.com/category/gallery/
    Show more >>
    Da TWS

    date 06-10-2017

    ROLEX FARR 40 WORLD CHAMPIONSHIP 2017

    La Rolex  Farr 40 Championship è tornata in Costa Smeralda ad emozionare gli appasionati di vela con fantastiche regate nelle acque di Porto Cervo. L’evento organizzato dallo Yachy Club Costa Smeralda, che festeggia i suoi 50 anni di attività, è supportato dal prestigioso sponsor Rolex. Presenti sia imbarcazioni battenti bandiera italiana sia imbarcazioni straniere provenienti dagli stati Uniti, Chicago e New York, Australia Sidney, Turchia, Germania ed Ukraina. Euforico il ns gruppo e pronto ad affrontare team così forti e preparati con a bordo velisti professionisti di fama internazionale. E’ il forte maestrale ha fare da protagonista nei primi giorni di match con raffiche sino a 35 nodi di intensità che ha reso le regate più spettacolari ed adrenaliniche del solito. Con condizioni così difficoltose è il lato di poppa a fare selezione le barche infatti planavano sino a 20 nodi di velocità ed alcune di esse come l’Americana Flash, l’Australiana Zen e la turca Asterik hanno dei problemi di manovrabilità perdendo posizioni. La ns imbarcazione esce indenne dai primi giorni ventosi con manovre pulite e piazzamenti da metà classifica. Nel terzo giorno il maestrale sembra riposarsi  presentandosi con una intensità minore sui 12 nodi circa condizioni di sole e mare piatto dove vengono disputate ben quattro prove con due terzi  i ns ragazzi sono alle stelle  in una classifica cortissima che li vedono al quinto posto con tre barche distanziate di un solo punto tra loro. Indimenticabile l’ultima giornata con un grecale tra i 15 – 20 nodi ed onda formata, condizioni meteo eccellenti che fanno da cornice ad una avvincente battaglia tra i team dove fra tutti spunta la Newyorkese Plenty  che si aggiudica il titolo iridato mentre i ns non riescono a recuperare. Dopo ben nove gare spettacolari si conclude il 20° Rolex Farr 40 World Championship con la premiazione sulla terrazza dello YCCS e la proiezione dei vari video della manifestazione preparati da operatori televesivi dell Rolex stessa.
    Soddisfatti i ragazzi di Mp30+10 per aver partecipato ad una manifestazione di così alto livello tecnico, di aver lottato contro personaggi plurimedagliati della vela mondiale e di averlo fatto in un contesto paesaggistico unico come questo angolo della Sardegna.


    Vai alla Gallery: http://news.twsonline.eu/farr40_2017.html

    ....
    Show more >>