• Blog
  • news

    Da TWS

    date 24-05-2016

    Un nuovo servizio TWS:

    Certificato di esportazione

    Per operazioni di export verso alcuni Paesi con cui l’Unione Europea ha stipulato accordi preferenziali, le imprese possono usufruire di esenzioni daziarie, specie se godono dello status di Esportatore Autorizzato. Tale status viene conferito dalle autorità doganali a seguito di un’istanza piuttosto complessa, cui fa seguito un’ispezione presso l’azienda richiedente. Viene oggi richiesto principalmente da aziende che svolgono regolare attività di export verso la Corea del Sud. Le disposizioni relative allo status di Esportatore Autorizzato sono contenute nel Protocollo relativo alla definizione di prodotti originari e ai metodi di cooperazione amministrativa annesso al testo dell’Accordo di Libero Scambio fra Unione Europea e Corea del Sud. In sintesi:
    • i prodotti realizzati in Europa e Corea del Sud oggetto di esportazione beneficiano di un trattamento tariffario preferenziale, purché siano accompagnati da una dichiarazione di origine rilasciata da un esportatore. In tale dichiarazione, i prodotti vanno descritti in maniera sufficientemente dettagliata da consentirne l’identificazione (art. 15). L’Allegato III al Protocollo citato contiene il testo della dichiarazione di origine che l’esportatore deve rilasciare; 
    • la dichiarazione di origine di cui sopra può essere redatta da un Esportatore Autorizzato, o da un qualsiasi esportatore, per ciascuna spedizione costituita da uno o più colli contenenti prodotti originari dell’Unione Europea (o della Corea del Sud, controparte nell’Accordo), il cui valore complessivo non superi i 6.000 euro (art. 16); 
    • per essere definito Esportatore Autorizzato, l’esportatore deve offrire alle autorità doganali garanzie soddisfacenti circa l’accertamento del carattere originario dei prodotti, e conservare la relativa documentazione. A seguito della qualifica, l’Esportatore Autorizzato ottiene dall’Autorità delle Dogane (nel caso italiano dalle Autorità Doganali regionali) un numero di autorizzazione doganale da riportare nella dichiarazione di origine dei prodotti  (art. 17).
    L’iter complessivo ha la durata di circa 60 giorni. Inoltre, la Circolare n. 227 del 7 dicembre 2000 del Ministero delle Finanze (Dip.to Dogane e Servizi Doganali Ispettivi) prevede che, per ogni nuovo Accordo stipulato dall’Unione Europea con un singolo Paese, dovrà essere presentata un’istanza specifica per ottenere lo status di Esportatore Autorizzato. L’Ufficio competente la rilascerà estendendo eventualmente quella esistente, se il richiedente è già abilitato. Infine, la Circolare n. 97 del 29 aprile 1999 dell’Agenzia delle Dogane (ripresa nella Circolare n.54/D dell’1 ottobre 2004) ricorda la possibilità di verifiche periodiche dell’attività dell’Esportatore Autorizzato, per accertare il corretto uso dell’autorizzazione. La solida esperienza maturata da noi di TWS nel ruolo di Esportatore Autorizzato ci permette di svolgere per i nostri clienti tutte le formalità necessarie con competenza, rapidità e piena affidabilità, consentendo loro un sensibile risparmio sugli oneri daziari.
    Show more >>
    Da TWS

    date 24-05-2016

    Campionato GP2 - Barcellona

    Debutto niente male per Raffaele Marciello nella prima gara del campionato con il nuovo team Russian Time

    Da TWS

    date 05-04-2016

    Raffaele Marciello corre per la scuderia Russian Time

    Raffaele Marciello, brillante pilota di F2 sponsorizzato da TWS, è stato ingaggiato dalla prestigiosa scuderia Russian Time. Al suo primo apparire sulle piste, nel 2013, Russian Time ha vinto il campionato con 273 punti. Nella prima sessione dei test pre-campionato 2016 a Barcellona, terminata l'11 marzo, Raffaele ha messo alla prova la sua tecnica di gara con il team Russian Time, e nell'ultima sessione si è piazzato davanti al compagno di scuderia Artem Markelov. Nel confermare il nostro sostegno a Lello, come lo chiamiamo affettuosamente, noi di TWS siamo orgogliosi di questa nuova tappa del suo percorso, resa ancor più evidente dal restyling integrale del suo sito, ora più incisivo e accattivante. 
    Show more >>
    Da TWS

    date 05-04-2016

    TWS festeggia con Lube lo Sponsor Day

    Una giornata di festa per TWS, sponsor della squadra di volley Cucine Lube. Il 24 febbraio, Sponsor Day dedicato a TWS, si è disputato il match Cucine Lube - Exprivia Molfetta, vinto dalla Lube per 3 set a 0. Gabriele Gaetani, Presidente TWS, ha consegnato all’alzatore Micah Christenson una targa di ringraziamento per il contributo di Lube Volley all’immagine di TWS. Ha poi  seguito attentamente il match dalla panchina, osservando da vicino le tattiche di gioco e commentandole con allenatori e dirigenti della squadra. Al termine della partita, Gaetani è sceso in campo con i giocatori per festeggiare la vittoria. TWS conferma così la propria attenzione al territorio marchigiano e ai valori del gioco di squadra, dell’impegno personale, della costanza nel perseguire gli obiettivi. 
    Show more >>
    Da TWS

    date 05-04-2016

    La qualità TWS si rafforza in Europa: aperta la filiale di Parigi

    Da pochi giorni è operativa la nuova filiale TWS di Parigi. Collocata strategicamente tra l'aereoporto Charles De Gaulle e la città, la filiale offre ai suoi clienti un magazzino di 2000 mq. Altri 200 mq di uffici garantiscono piena efficienza nello svolgimento di  tutte le procedure connesse a logistica e spedizioni. Nata per integrare lo sviluppo dei servizi di eccellenza TWS per il fashion di alta gamma, la filiale di Parigi dispone di una propria flotta di furgoni per la distribuzione e ritiro delle merci in tutta l’area metropolitana. La clientela, francese e non, può quindi contare su un altro importante snodo logistico per fruire in tutta serenità dei servizi offerti da TWS (spedizioni e trasporti internazionali import-export via mare, aereo e terra, logistica, distribuzione merci).
    Show more >>